BENVENUTI SU ABOUTCAMP NEWS - UNA FINESTRA SUL MONDO DEL TURISMO ALL’ARIA APERTA

UN PORTALE DEDICATO A GIORNALISTI E OPERATORI DELLA COMUNICAZIONE

UNA RASSEGNA DI COMUNICATI STAMPA E UN ARCHIVIO DI FOTOGRAFIE IN ALTA RISOLUZIONE

DEDICATO A CAMPER, CARAVAN, TENDE, AL CAMPEGGIO E ALLE ATTREZZATURE PER L’OUTDOOR

(IT) AL-KO: Ageman

Ageman_01

La sede italiana di AL-KO a Vandoies, grazie a una tuta speciale che simula le condizioni di invecchiamento, ha portato a termine un workshop con i dipendenti con l’obiettivo di migliorare l’ergonomia delle postazioni di lavoro, i flussi di lavoro e i processi produttivi in funzione dei problemi innescati dall’avanzare dell’età

L’innalzamento dell’età pensionabile crea nuovi scenari per il lavoro in azienda. È un problema che AL-KO ha preso in grande considerazione avviando un progetto di studio sull’ergonomia delle postazioni di lavoro, sui flussi di lavoro e sui processi produttivi in funzione dell’età dei suoi dipendenti. Il fulcro intorno al quale ruota il progetto è una tuta speciale che simula le condizioni di invecchiamento: AgeMan ®.
La sede italiana di AL-KO a Vandoies ha acquistato una di queste tute speciali e ha già portato a termine una prima fase di studio attraverso un workshop di due giorni che si è svolto alla fine di maggio. L’età media dei dipendenti della filiale italiana è di 46 anni, ma il 44% è over 50. Negli stabilimenti altoatesini si producono freni a repulsione, giunti stabilizzatori e assali per tutti i mercati del mondo. La produzione è altamente automatizzata con macchine e attrezzature continuamente aggiornate e al passo con il progresso tecnologico. Da sempre, poi, il coinvolgimento dei collaboratori è essenziale nella filosofia aziendale del Gruppo e a Vandoies il personale è chiamato a partecipare allo sviluppo e al miglioramento delle attrezzature e del parco macchine. Ogni anno, infatti, la filiale italiana indice un concorso interno rivolto alle maestranze che premia le idee che contribuiscono al miglioramento dei processi produttivi, non solo in termini di aumento della produttività e diminuzione dei costi, ma anche in fatto di riduzione del margine di errore. Non sorprende quindi che l’azienda abbia avviato una sperimentazione chiedendo ai suoi dipendenti di indossare AgeMan ®, una tuta che simula l’invecchiamento. La tuta può simulare varie situazioni degenerative legate all’avanzare dell’età: dal campo visivo ridotto, alla presbiacusia (diminuzione dell’udito), dalla limitazione della flessione delle articolazioni del gomito e del ginocchio fino alla simulazione di perdita di forza negli arti. Condizioni che possono portare non solo al degrado delle prestazioni e alla perdita di produttività, ma che vanno analizzate soprattutto per salvaguardare la salute del personale. Il workshop rivolto ai dipendenti, ha visto l’alternarsi di lezioni teoriche sulla gestione dell’invecchiamento ad altre più pratiche, nelle quali i partecipanti hanno provato a indossare la tuta per una prima sperimentazione con attività normali come sedersi, alzarsi, sollevare scatole. In seguito ogni partecipante ha provato la tuta nella propria postazione di lavoro e ha poi condiviso le sue impressioni con tutto il team. Questo primo workshop ha creato una base di ragionamento per migliorare ulteriormente le condizioni operative di ogni lavoratore. Si tratta del primo passo di un percorso che prevede nuove sperimentazioni future, accompagnate da corsi di formazione.
AgeMan ® è già impiegato dal Gruppo da un paio d’anni nello sviluppo dei prodotti. I tecnici, infatti, simulano l’età avanzata della loro clientela per valutare la semplicità di utilizzo e l’ergonomia di prodotti come lo stabilizzatore AKS o gli strumenti per il giardinaggio quali tosaerba o destinati al bricolage.

02word

 

Ageman_01

Ageman_02

Ageman_03

Ageman_04

 

© Aboutcamp News - P.I. IT06702290963 - privacy & cookies