BENVENUTI SU ABOUTCAMP NEWS - UNA FINESTRA SUL MONDO DEL TURISMO ALL’ARIA APERTA

UN PORTALE DEDICATO A GIORNALISTI E OPERATORI DELLA COMUNICAZIONE

UNA RASSEGNA DI COMUNICATI STAMPA E UN ARCHIVIO DI FOTOGRAFIE IN ALTA RISOLUZIONE

DEDICATO A CAMPER, CARAVAN, TENDE, AL CAMPEGGIO E ALLE ATTREZZATURE PER L’OUTDOOR

(IT) APC bando comuni

it1

it1 COMUNICATO STAMPA

APC

I Comuni del Turismo all’Aria Aperta 2011

È stato presentato il bando 2011, che premia con 5 contributi da 20.000 euro i migliori progetti di aree di sosta comunali, appartenenti alle categorie Nord, Centro, Sud e Isole, Città Termali e Città del Vino. Fra le altre novità, l’inserimento di nuovi parametri di progettazione eco-compatibile e i patrocini di Federterme e Fee Italia.

 

Il Bando «I Comuni del Turismo all’Aria Aperta», promosso a partire dal 2001 da Associazione Produttori Caravan e Camper (APC) taglia il traguardo dell’XI edizione con tre importanti novità: un montepremi raddoppiato, che passa da 50.000 a 100.000 euro e che incrementa da 10.000 a 20.000 euro il contributo economico destinato ai singoli Comuni vincitori per la realizzazione dell’area camper. Ulteriore elemento di prestigio per il bando promosso da APC sono le nuove partnership che prendono il via nel 2011 grazie ai patrocini di Federterme e di FEE Italia (Foundation for Environmental Education), che si affiancano ai partner storici dell’iniziativa: ANFIA (Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica), ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e Associazione Città del Vino.

Infine, con l’obiettivo d’incrementare le “aree di sosta green”, ossia i progetti che si contraddistinguono per dotazioni ecologiche e sostenibili, il bando 2011 introduce nuovi prerequisiti per le aree attrezzate, come la predisposizione di zone adibite alla raccolta differenziata (carta, vetro, plastica, lattine e organico), l’uso di fonti energetiche alternative (ad esempio i pannelli fotovoltaici) e l’inserimento di dispositivi per il risparmio idrico ed energetico.

Anche quest’anno la partecipazione al bando, che si rivolge a tutti i Comuni italiani, prevede 5 categorie di partecipazione: Nord, Centro, Sud e Isole, Città Termali e Città del Vino. Per ognuna delle categorie sarà designato un vincitore, premiando il progetto di area di sosta che si distinguerà per portata innovativa, multifunzionalità, qualità dei servizi, rispetto dell’ambiente e dell’assetto paesaggistico.

L’investimento potenziato e il significato del bando «I Comuni del Turismo all’Aria Aperta» vengono espressi dal Presidente di Associazione Produttori Caravan e Camper – ANFIA, Paolo Bicci: «Il bando entra nel secondo decennio di vita: questo anniversario rappresenta la migliore occasione per raddoppiare il montepremi destinato ai Comuni italiani che investono in una ricettività progettata su misura per i camperisti, confermando la volontà di APCANFIA di operare in stretta collaborazione con i territori. Ci auguriamo che un contributo economico più consistente possa essere un aiuto concreto per facilitare l’implementazione di nuove aree camper. Tuttavia un contributo raddoppiato comporta una maggiore assunzione di responsabilità da parte dei Comuni, dal punto di vista sia degli standard costruttivi dell’area, sia di quelli ricettivi riguardanti l’eco-compatibilità e i servizi offerti. Infine un particolare ringraziamento dell’associazione va ai partner di questa iniziativa che continuano a credere nei valori del progetto “I Comuni del Turismo all’Aria Aperta”».

Anche l’ANCI, da undici edizioni attiva nella promozione del Bando presso i Comuni associati, attraverso il presidente della Commissione Turismo Mario Andrenacci, commenta positivamente il traguardo raggiunto insieme ad APC: «Il turismo in camper non è più un fenomeno di nicchia, ma continua a crescere sensibilmente, affermandosi sempre più come un’importante risorsa economica per il territorio. Creare strutture per l’ospitalità dei camperisti significa prima di tutto generare flussi economici continui nel proprio comune durante tutto l’arco dell’anno, a fronte di un impatto ambientale minimo. Diventa quindi necessario gestirlo secondo parametri ottimali e potenziare il sistema ricettivo nazionale con interventi mirati, come quelli portati avanti da ANCI e APC, la cui collaborazione ha prodotto a mio avviso risultati davvero encomiabili».

Paolo Benvenuti, direttore generale di Associazione Città del Vino, si unisce nel sostenere l’importanza dell’iniziativa: «È meritorio quello che sta facendo APC per aumentare la qualità dell’accoglienza nei Comuni del Turismo all’Aria Aperta stimolando idee e progettualità negli enti locali. Il turismo enogastronomico ha forti potenzialità di crescita, le Città del Vino sono in prima linea per coglierle al meglio, uno strumento importante per questo inizia anche dal realizzare strutture di sosta camper in linea con gli obiettivi di qualità e sostenibilità».

Aldo Li Castri, responsabile Relazioni Esterne, Comunicazione ed Eventi di Federterme, esprime la sua soddisfazione per il nuovo patrocinio dato al Bando APC «per la coerenza con l’obiettivo di Federterme di favorire la fruibilità del patrimonio termale italiano, anche da parte dei camperisti, tramite la diffusione e il miglioramento delle aree di sosta attrezzate, realizzate presso gli stabilimenti termali».

Infine il presidente di FEE Italia, Claudio Mazza, sottolinea: «Il bando non solo stimola i Comuni a svolgere al meglio il ruolo di “località accogliente”,ma li impegna a sviluppare un turismo che non può prescindere dalla tutela dell’ambiente».

Ad oggi le aree di sosta realizzate grazie al Bando di APC-ANFIA sono in tutto 21: Valsavaranche (Valle d’Aosta), Chianocco, Valmala, Montalto Dora (Piemonte), Portovenere (Liguria), Germignaga, Niardo (Lombardia), Illasi (Veneto), Berceto (Emilia Romagna), Radicofani, Foreste Casentinesi, Cutigliano, San Gimignano (Toscana), Montelupone, Fermo (Marche), Castel di Tora (Lazio), Panicale, San Gemini (Umbria), Farindola (Abruzzo), Deliceto (Puglia), Palazzolo Acreide (Sicilia). Un numero che testimonia la forza di un progetto che vuole diffondere sui territori la cultura del turismo in camper di qualità.

Per partecipare basta collegarsi al sito internet www.associazioneproduttoricamper.it e scaricare il bando unitamente alla relativa modulistica, prendendo visione delle norme regionali. La scadenza è il 31 marzo 2012.

Ufficio Stampa ASSOCIAZIONE PRODUTTORI CARAVAN E CAMPER InEvidence – Ilaria Delmonte i.delmonte@inevidence.it , Davide Prette d.prette@inevidence.it , tel. 011 51 54 600

ASSOCIAZIONE PRODUTTORI CARAVAN E CAMPER Chiara Boglione chiara.boglione@apcitalia.com, tel. 011 55 46 511

 

 

02word

02word

Comunicato stampa

Bando

 

 

 

 

 

Lascia un commento

© Aboutcamp News - P.I. IT06702290963 - privacy & cookies