BENVENUTI SU ABOUTCAMP NEWS - UNA FINESTRA SUL MONDO DEL TURISMO ALL’ARIA APERTA

UN PORTALE DEDICATO A GIORNALISTI E OPERATORI DELLA COMUNICAZIONE

UNA RASSEGNA DI COMUNICATI STAMPA E UN ARCHIVIO DI FOTOGRAFIE IN ALTA RISOLUZIONE

DEDICATO A CAMPER, CARAVAN, TENDE, AL CAMPEGGIO E ALLE ATTREZZATURE PER L’OUTDOOR

(IT) Challenger: Graphite Edition

it1

it1 COMUNICATO STAMPA

Challenger

Challenger: Gamma Graphite Edition

Challenger, marchio del gruppo francese Trigano VDL, amplia la propria produzione con l’introduzione dell’inedita gamma Graphite Edition, tre semintegrali con letto a discesa sul living, dal design esclusivo e contraddistinti da una dotazione di serie particolarmente ricca

Noti per il loro ottimo rapporto tra qualità e prezzo, i veicoli Challenger vedono l’arrivo della nuova gamma in edizione limitata Graphite, composta da tre semintegrali con letto a scomparsa sul living, soluzione tra le più apprezzate del momento. Il look esterno è decisamente accattivante e si avvale di un’elegante colorazione grigio antracite metallizzato dell’intera cabina, a cui si accompagna una grafica vivace e giovanile. I fascioni sottoscocca sono bianchi, altra particolarità, e quale elemento distintivo della serie è stato ideato un logo specifico in rilievo. Anche l’interno presenta caratteri di esclusività, grazie a una tinta del mobilio simile ai veicoli della serie Prium e alla cuscineria completamente rinnovata. Nuovi sono anche i laminati lucidi dei piani di tavoli e cucine e il rivestimento dei pavimenti, a larghi listoni e in netto e piacevole contrasto con le tonalità del legno del mobili. È però nelle dotazioni di serie che emerge il carattere di questi nuovi veicoli. Innanzitutto quelle della base meccanica, affidata al telaio del Fiat Ducato a carreggiata posteriore allargata con motorizzazione 130 o 150 CV (quest’ultima in abbinamento con l’ESP e disponibile da maggio), che può contare su climatizzatore, doppio airbag e regolatore di velocità, ma anche su chiusura centralizzata, alzacristalli elettrici e specchi retrovisori esterni con dispositivo di sbrinamento, cruscotto Techno con inserti in alluminio, radio CD con comandi al volante. Non meno interessante l’allestimento della cellula, che annovera il doppio portellone per il garage e il tetto antigrandine, i sensori di retromarcia, l’oblò panoramico e lo Skyroof (tettuccio apribile) sui cupolini. Le fodere dei sedili della cabina di guida sono in tessuto coordinato con le cuscinerie della cellula, per il televisore LCD è presente una comoda slitta a scomparsa e le padrone di casa possono contare sul maxi frigorifero da 190 litri con cella freezer separata (serie 8 AES) e sul forno (quest’ultimo solo per i modelli Mageo). I vetri della cabina di guida sono oscurabili con tende plissettate scorrevoli e i tavoli sono dotati di sostegno telescopico ad azionamento elettrico, mentre gli armadi dispongono di illuminazione.

I nuovi modelli della serie Graphite sono il Genesis 56 e i Mageo 119 EB e 139: i primi due ricalcano le piante di modelli già esistenti a catalogo, mentre il Mageo 139 (ottenibile su richiesta) presenta una soluzione abitativa inedita. Il Genesis 56, sei posti letto e cinque omologati durante la marcia, per una lunghezza complessiva contenuta entro i sette metri, presenta un layout tra i più apprezzati dal pubblico, in virtù del matrimoniale regolabile in altezza (dispositivo EasyBed) disposto trasversalmente su garage e del living affidato a semidinette e divanetto laterale. La toilette presenta la classica soluzione, cara al costruttore francese, con box doccia ottenibile con un intelligente sistema di antine scorrevoli, mentre la cucina è posizionata di fronte all’ingresso ed è di forma angolare.

Il Mageo 119 EB, cinque posti letto e quattro omologati in marcia, per una lunghezza di 749 cm, si presenta invece con letto a penisola di derivazione nautica, anche questo regolabile in altezza su garage, toilette e doccia in locali separati, cucina ad L e dinette angolare con divanetto laterale.

Il Mageo 139, stessa lunghezza e medesimo numero di posti del modello 119 EB, propone un’uguale soluzione per quanto riguarda living, cucina e servizi, ma differisce per la zona notte posteriore, affidata a due letti gemelli trasformabili in letto matrimoniale.

Da segnalare che i due modelli più grandi impiegano come impianto di riscaldamento una caldaia Webasto Dualtop da 6000 Watt a gasolio con boiler integrato, mentre il Genesis 56 adotta una caldaia da 4000 Watt alimentata anch’essa a gasolio, ma con boiler a gas.

 

 

 

 

 


Immagini ad alta definizione

02word

01pdf


 

 

 

Lascia un commento

© Aboutcamp News - P.I. IT06702290963 - privacy & cookies