BENVENUTI SU ABOUTCAMP NEWS - UNA FINESTRA SUL MONDO DEL TURISMO ALL’ARIA APERTA

UN PORTALE DEDICATO A GIORNALISTI E OPERATORI DELLA COMUNICAZIONE

UNA RASSEGNA DI COMUNICATI STAMPA E UN ARCHIVIO DI FOTOGRAFIE IN ALTA RISOLUZIONE

DEDICATO A CAMPER, CARAVAN, TENDE, AL CAMPEGGIO E ALLE ATTREZZATURE PER L’OUTDOOR

(IT) Tecnoform

it1

it1 COMUNICATO STAMPA

Tecnoform

Tecnoform: con l’innovazione sfida la crisi

A due anni dal suo cinquantesimo anniversario, Tecnoform può contare, oggi, su 200 maestranze di elevato profilo professionale e una storia ricca di successi imprenditoriali, che l’hanno spinta verso la conquista dei grandi mercati internazionali. La bontà delle sue realizzazioni trae origine dalla continua ricerca sui materiali e sullo sviluppo di processi produttivi all’avanguardia, allineati con le più severe norme sul tema della gestione della qualità. L’enorme know-how accumulato nell’ambito del design va di pari passo con le più sofisticate tecnologie di produzione industriale che hanno permesso a Tecnoform di stabilire standard di riferimento, sia in termini di stile, sia di affidabilità e competitività del prodotto.


Oggi Tecnoform produce 75.000 arredi su un mercato, quello europeo, che conta una produzione totale di circa 120.000 veicoli ricreazionali. In Australia detiene circa l’80% del mercato, mentre negli Stati Uniti fornisce aziende leader come Winnebago e Airstream.

La risposta è il “Just in Time”

La reazione dell’azienda bolognese alla contrazione dei mercati nei settori della nautica e dei veicoli ricreazionali è stata veloce e decisa. A cavallo tra il 2010 e il 2011, infatti, Tecnoform ha destinato risorse e investimenti per innovare il processo produttivo, seguendo il concetto moderno di gestione logistica applicata nel mondo dell’automobile.

«Con la crisi che ha colpito il settore del caravanning in Europa – racconta Roberto Kerkoc, direttore generale di Tecnoform e figlio del fondatore – i costruttori di veicoli ricreazionali hanno cambiato strategia e rinunciato a  produrre sulle previsioni di venduto, per concentrarsi sugli ordini effettivamente raccolti presso la rete distributiva. Anche noi ci siamo adeguati velocemente, introducendo un sistema di just in time e di produzione flessibile. Preziosa, per questa rivoluzione interna, è stata la consulenza di Porsche, che ci ha permesso di introdurre su tutte le nostre linee un concetto molto preciso di lean sia nella programmazione sia nella produzione».

Con questa nuova strategia, Tecnoform è stata in grado di agevolare la propria clientela, offrendo la possibilità di ordinare lotti più piccoli e programmati durante l’intera stagione commerciale, riuscendo a matenere, comunque, prezzi molto competitivi.  Un passaggio culturale e organizzativo che rappresenta una sollecita risposta alle mutate esigenze di clienti vecchi e nuovi e ha permesso all’azienda bolognese una maggiore penetrazione nel mercato internazionale.

Ridurre i pesi per combattere il caro benzina

La rivoluzione dei processi produttivi non è il solo elemento su cui Tecnoform ha puntato per combattere la complicata congiuntura economica.

«La nostra parola d’ordine è stata innovazione, in ogni nostra attività o progetto – continua Kerkoc – Abbiamo introdotto nuove tecniche di produzione che ci hanno permesso un notevole risparmio di peso sugli arredi. Nel settore nautico abbiamo deciso di superare il concetto tradizionale di arredo, che vede l’impiego, ormai da quarant’anni, di materiali classici, con una proposta di arredo tecnologico leggero, che mantenga le sembianze del lusso inteso come solidità e design, ma che nel valore intrinseco porti un abbattimento di costi e di pesi nell’ottica di un risparmio sui consumi di combustibile».

Una novità per il settore nautico, ma un elemento di attenzione consolidato nel settore dei veicoli ricreazionali, dove il peso contenuto degli arredi è sempre stato un elemento fondamentale poiché le normative prevedono patenti di classe superiore quando caravan o autocaravan superano i limiti di peso previsti dalla patente “B”.  «L’aumento del costo del combustibile, ha prodotto anche nel settore dei veicoli ricreazionali la contrazione delle cilindrate – racconta ancora Kerkoc – Anche negli Stati Uniti oggi si vendono motori con cilindrate da 3000 cc mentre in Europa la cilindrata più apprezzata è il 2300 cc. Tecnoform si fa promotore tecnologico della riduzione del peso degli arredi, perché sia possibile realizzare veicoli ricreazionali leggeri, che possano essere guidati da tutta la famiglia. Inoltre, sia nel settore caravanning sia in quello nautico, vogliamo dare il nostro contributo concreto alla riduzione dei consumi di combustibile intervenendo sul peso degli arredi, componenti fondamentali e  con un notevole impatto sulla massa finale di caravan, autocaravan e imbarcazioni».

Tecnoform Design Lab: la sfida del 2012

Tecnoform Design Lab è un progetto promosso dal direttore generale di Tecnoform, Roberto Kerkoc, che racchiude al suo interno tutti i valori che l’azienda ha sempre sviluppato e portato avanti negli anni e che sono necessari per vincere le sfide sui mercati di tutto il mondo. In TDL si concretizza la grande esperienza accumulata dall’azienda bolognese in tema di design, ricerca, industrializzazione, tecnologia, riduzione del peso, stile made in Italy.

«TDL è un desiderio, – racconta Roberto Kerkoc – un’idea che nasce dalla constatazione che, in tanti anni di fiere, il nostro impegno nel proporre prodotti innovativi, con un design futuristico e all’avanguardia, stentava poi a trovare un’espressione concreta sul mercato del momento. I nostri concept erano una straordinaria sfida per anticipare quali sarebbero stati i trend, i colori, i materiali del futuro, ma poi faticavano a essere inseriti nelle produzioni di serie. Tanti anni di lavoro che hanno generato numerosi progetti, molti dei quali mai entrati in produzione, che sono, però, rimasti a testimonianza della nostra capacità di anticipare il futuro e che celebrano la nostra eccellenza nel design e nell’interpretazione dello stile».

A due anni dal suo cinquantesimo compleanno, Tecnoform ha sentito, così, il bisogno di dare concretezza alla sua grande esperienza. L’obiettivo era quello di mettere a frutto tutto il know how acquisito in anni di sperimentazioni, condividendolo con altre eccellenze della componentistica italiana e internazionale, per coordinare un progetto estremamente ambizioso. TDL, infatti, è il risultato di un progetto complesso e ambizioso: creare una caravan, unica per raffinatezza delle soluzioni di arredo, completezza delle dotazioni e innovazioni tecnologiche, con la collaborazione di un gruppo di fornitori accreditati nel settore e coordinati da Tecnoform, che tenesse conto delle esigenze di produzione in serie e creasse sul mercato una domanda nuova. «Abbiamo raccolto tutto dentro un guscio di prestigio – continua Roberto Kerkoc – coinvolgendo gli specialisti mondiali del settore e dando vita a un progetto che ha vinto i premi più prestigiosi e verrà addirittura lanciato sul mercato il prossimo anno. L’interesse concreto dimostrato da molti visitatori alla scorsa fiera di Düsseldorf, che cercavano una suite di lusso con le ruote e hanno individuato in TDL il prodotto che mancava nel settore, ci dimostra che la strada è quella giusta».

L’obiettivo di Tecnoform è stato quello di trasferire in un ambiente caravanistico non solo finiture di pregio, ma anche soluzioni innovative, che tenessero conto delle esigenze stilistiche senza perdere di vista gli aspetti legati alla funzionalità e alla leggerezza dei materiali. Il design interno si è quindi caratterizzato con linee pulite e moderne, ancorché raffinate, fuori dai canoni, spesso un po’ enfatici, talvolta ridondanti, adottati per gli allestimenti di caravan di lusso. L’ispirazione alle ambientazioni nautiche è profonda, a cominciare dai materiali impiegati e dalle tonalità adottate, dove le essenze dei laminati in rovere e il calore della pelle dei rivestimenti si fondono perfettamente e formano un binomio armonico vincente. L’eccellenza Tecnoform nel campo delle finiture trova la sua esaltazione nelle cuciture eseguite con filati dalle tinte contrastanti e negli inserti in metallo cromato che assolvono alla duplice funzione di rifinitura e delimitazione dei volumi. Il risultato finale è tale da caratterizzare profondamente l’ambientazione di interni per quanto riguarda il settore dei veicoli ricreazionali, non solo dal punto di vista stilistico ma anche dei contenuti tecnici. Per la scocca Tecnoform ha scelto un partner d’eccellenza: Airstream. Caravan americane caratterizzate da grandi dimensioni, ambienti interni curati e una scocca esterna dalle forme stondate, rivestita da inconfondibili pannelli di alluminio “a specchio”, le Airstream sono una vera e propria icona, un fenomeno di culto che trova fan appassionati in tutto il mondo: gli Airstreamers.

  • TDL è la prima caravan nella storia dei settori veicoli ricreazionali mondiale che presenta un arredo interamente certificato FSC.

  • TDL ha vinto i premi “Best Interior Design” e “Best Practice” del prestigioso concorso “Caravaning Design Award: 2012/2013” realizzato in collaborazione con Red Dot Design

  • TDL ha parteicpato nel novembre 2012 al National RV Trade Show di Louisville, la più grande fiera del mondo B2B nel settore dei veicoli ricreazionali.

  • Airstream ha presentato l’allestimento Land Yacht che è basato su TDL. Si attende conferme per l’entrata in produzione sui  mercati americani ed europei.

 

 

 

Lascia un commento

© Aboutcamp News - P.I. IT06702290963 - privacy & cookies